Cronaca

Cava de Tirreni, usura e racket: 4 rinvii a giudizio

CAVA DE’ TIRRENI. Quattro rinvii a giudizio per usura e droga. È quanto disposto dal gup Ubaldo Perrotta nei confronti di Vincenzo e Dante Zullo, Giovanni Sorrentino e Vincenzo Porpora. A darne notizia il quotidiano Il Mattino.

Il processo, che si terrà a fine gennaio, vedrà Giovanni Sorrentino – assieme ad un familiare – come imputato e parte civile assieme all’associazione antiracket Emergenza legalità rappresentata dall’avvocato Angela Cisale.

Giovanni Sorrentino, imputato e parte lesa, ha spiegato che non poté sottrarsi alle richieste degli Zullo «per paura»: l’uomo rimase intrappolato nella rete dei due fratelli insieme a Vincenzo Porpora.

I due, a fronte di un prestito da parte degli Zullo, dovettero corrispondere la cifra con tanto di interessi per poi essere costretti, su ordine dei fratelli, a riscuotere le rate di altre vittime.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button