Cronaca

26 donne nigeriane morte durante lo sbarco, Procura apre inchiesta

 

SALERNO. 26 salme, 26 donne di origini nigeriane non sono scese con le loro gambe dalla Cantabria, approdata stamane al molo di Salerno. L’età delle ragazze andava dai 14 ai 18 anni. Adesso la Procura ha deciso di aprire le indagini per fare luce sulle cause del decesso. 5 migranti sono stati condotti in Questura, dove sono stati interrogati.

Secondo quanto detto dal Prefetto Salvatore Malfi l’inchiesta è già in corso e non si esclude nessuna pista, compresa quella dell’omicidio e della violenza sessuale.

Gli esami potranno essere effettuati solo nei prossimi giorni, essendo i corpi in pessime condizioni e custoditi, al momento, in celle frigorifere a bordo della nave spagnola. Il perito della Procura, professore Antonello Crisci, pronuncerà l’ultima parola sugli esami da effettuare sui corpi. Non si esclude tra le ipotesi di morte anche l’annegamento.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button