Salerno supera il primo test della fase 2: i contagi non aumentano

eboli-coronavirus-guarito-73-anni-16-aprile

Con la fine del lockdown, Salerno supera il primo test della fase 2: i contagi in città non sono aumentati. I dati sono incoraggianti

Con la fine del lockdown, Salerno supera il primo test della fase 2: i contagi in città non sono aumentati. Nonostante le prime riaperture alla mobilità e ad alcune attività commerciali, non si registrano picchi di contagi.

Salerno supera il primo test della fase 2

L’indice di incidenza si mantiene costante intorno allo 0 per cento e dal 4 maggio i tamponi risultati positivi, in totale, sono appena 13. Dati incoraggianti continuano ad arrivare anche dai report quotidiani dell’Asl, che mostrano la presenza di sole 23 persone nei reparti dedicati covid-19, mentre scendono a 153 gli attuali pazienti ancora alle prese col virus, a fronte di 675 casi totali avuti dall’inizio dell’epidemia.

Adesso tocca alla cosiddetta «fase 2 bis» e ai possibili effetti legati alle ulteriori riaperture degli ultimi giorni. Per questo motivo, l’invito che giunge da Asl e Ruggi è di non abbassare la guardia e di continuare a rispettare le regole di comportamento indicate per il contenimento del contagio.

Sostieni la nostra redazione.

Offrici un caffè

TAG