Eventi e cultura

La danza secondo Vece s’afferma al Premio nazionale DOC

“L’officina della danza” diretta dalla M° Elvira Vece raccoglie il plauso della giuria al prestioso Premio Nazionale DOC – Danza Oltre Confine – svoltosi lo scorso 7 febbraio al Teatro Lendi di Sant’Irpino, in provincia di Caserta.

Due risultati d’eccezione conseguiti nella Categoria Junior (16-18 anni) per le allieve della M° Vece, che hanno meritato il secondo posto nella Sezione Moderna, esibendosi su coreografia di Elvira Vece e Aniello Schiano Di Cola e, con eguale risultato, nella Sezione di Composizione coreografica, con performance a cura di Elvira Vece. Tra giri e volteggi, a ritmo del sound contemporaneo, le brave Imma Adelizzi, Giorgia Chiariello, Valentina Mirra, Martina Paradiso, Laura Amoruso e Francesca D’Elia hanno mostrato a tutti il loro amore per la danza.

Per tutte un esito importante, dal momento che in giuria sedevano, tra gli altri, Claude Caron, direttore della Compagnia “Le Ballet Quest de Montreal”; Luca Carano, primo ballerino della stessa compagnia canadese; Paolo Boncompagni, fondatore della “International Dance Competition” di Spoleto ed Irina Kaskova, direttore artistico della stessa scuola umbra. Dopo una lunga stagione di selezioni ed allenamenti, si sono accesi i riflettori sull’arte della vera danza.

Un’occasione di portata eccezionale in cui s’è potuto tributare il meritato omaggio a dei talenti che hanno potuto manifestarsi con successo al pubblico italiano e che dagli esperti sono già accolti come giovani promesse del palcoscenico europeo. Non ha intanto parole per esprimere la propria soddisfazione la M° Vece, diplomata di 1° livello all’Accademia di Danza di Roma, con alle spalle diversi anni d’esperienza maturati nell’ambito della danza contemporanea. Non è la prima volta che la sua scuola porta a casa risultati di tale portata.

“L’officina della danza” – con sede al Quadrivio di Campagna ed attiva da nove anni – è un punto di riferimento per tanti giovani artisti del Salernitano, ormai divenuta uno spazio aperto alla sperimentazione coreografica nel rispetto dei canoni della più ampia educazione artistica.

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio