Senza categoria

40esima Ciclolonga: il sindaco taglia il nastro, un bambino si ferisce

BATTIPAGLIA. Si è rinnovato ieri il tradizionale appuntamento della Ciclolonga, la passeggiata in bicicletta per le strade di Battipaglia nata nel 1976 e che ha compiuto 40 anni. Circa cinquemila i partecipanti, che hanno percorso un tragitto di circa trenta chilometri nel corso dell’intera mattinata. Il torpedone è partito alle ore 8.30 dallo stadio Sant’Anna, dove sono stati distribuiti i kit gratuiti per i 40 anni dalla manifestazione. Il gruppo ha percorso le principali arterie cittadine per godere degli angoli più nascosti della città di Battipaglia.

Prima tappa a largo Mario Rossomando, per rendere un tributo al fondatore della kermesse, poi sosta al Cilento Outlet. Ritorno al centro città, lungo via Mazzini ed arrivo in Piazza Amendola alle ore 12.20 circa. Tantissime le famiglie che hanno preso parte alla manifestazione sulle due ruote, con bambini al seguito. Ma anche fidanzati in tandem, esibizionisti con bici particolarmente appariscenti, amanti della bicicletta provenienti dall’intera provincia di Salerno. E giovani che negli anni’70 partecipavano alla passeggiata in bicicletta ed oggi sono nonni che portano i propri nipotini, trasportati nei risciò, quasi in un passaggio del testimone.

Presente anche il neo sindaco Cecilia Francese, che ha aperto la Ciclolonga indossando una maglietta personalizzata con il disegno della tradizionale fascia tricolore. La prima cittadina non è riuscita, però, a completare l’intero percorso, abbandonando la passeggiata dopo la sosta al Cilento Outlet. Imponente il servizio d’ordine e di controllo sulla manifestazione, con Carabinieri, Protezione Civile, Polizia municipale e due ambulanze che hanno seguito i partecipanti sull’intero percorso. Immancabile il fascino retrò della Fiat Multipla 600 bianca e rossa che, fin dagli esordi, precede il lungo corteo, indicando la direzione da seguire con il megafono. Nel gruppo anche l’ex calciatore Christian Manfredini con la figlia. Un uomo proveniente da Sapri prese parte alla prima Ciclolonga quando aveva 9 anni; oggi ne ha 49 ed ha partecipato alla manifestazione con le tre figlie.

Gli organizzatori della Ciclolonga hanno stretto anche una sorta di gemellaggio, con tanto di scambio di magliette, con i “colleghi” di Bimbimbici, evento simile sulle due ruote che, per una singolare coincidenza, si è tenuto nella stessa giornata di ieri sul territorio di Eboli. Promossa da Radio Castelluccio, la Ciclolonga è organizzata con il patrocinio della Provincia di Salerno, della Regione Campania, del Comune di Battipaglia, dell’Anas, e con il contributo della Croce Verde, della Protezione civile ed associazioni varie. «La Ciclolonga ha un legame inscindibile con il territorio – ha detto Lucio Rossomando – Un’incredibile longevità per cui l’unico grazie è da rivolgere ai tanti cittadini, ai piccoli imprenditori e agli amici che hanno voglia e piacere di veder sorridere Battipaglia. E grazie anche alle forze dell’ordine e alla Protezione Civile, senza cui non sarebbe possibile realizzare la Ciclolonga». Nella serata di ieri si è tenuto lo show in piazza Amendola. Da segnalare diversi infortuni non gravi nel corso della passeggiata in bici. Nel sottopasso tra via Rosa Jemma e via Roma sono caduti una donna ed il bambino. Entrambi hanno battuto la testa e sono stati trasportati in ospedale.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button