Cronaca

A Teggiano è “allarme processionaria”: scatta l’ordine di verifica delle aree verdi

TEGGIANO. Con l’arrivo della stagione calda, scatta l’allarme processionaria. Il sindaco Rocco Cimino ha emesso un’ordinanza di controllo delle aree verdi per verificare la presenza del parassita.

Il problema si presentò già lo scorso anno, quando, l’associazione Positivo di Sala Consilina scoprì un nido di processionaria nei pressi di un edificio scolastico. È stato necessario l’intervento di tecnici comunali per eliminare il parassita.

Questo perché la processionaria, rivestita di peli orticanti, rappresenta un pericolo per le persone e gli animali.

Il semplice contatto può causare grossi danni per la salute: da semplici irritazioni cutanee a infiammazione delle mucose e difficoltà alle vie respiratorie.

Il sindaco ha allertato tutti i proprietari di giardini privati ed aree verdi.

“Tutti i proprietari di aree verdi e agli amministratori di condominio, che abbiano in gestione aree verdi private sul territorio comunale, di effettuare, entro 15 giorni dalla pubblicazione dell’ordinanza, tutte le opportune verifiche ed ispezioni sugli alberi a dimora nelle loro proprietà, al fine di accertare la presenza dei nidi della processionaria del pino a della quercia e di euprottide.
Le verifiche dovranno essere effettuate con maggiore attenzione sulle specie di alberi soggette all’attacco degli infestanti: tutte le specie di pino e di quercia e in particolare il pino silvestre, quello nero, il pino strobo.
Per la processionaria dovranno essere controllate tutte le specie arboree e in particolare quercia, olmo, carpine, tiglio, salice, castano, robinia e piante da frutto per l’euprottide”.

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio