Abbandono di cani nel Cilento, i casi non accennano a calare: salvato il piccolo Shamsi

abbandono-cani

Cucciolo misto beagle era rimasto legato in un luogo isolato per tre giorni ed era letteralmente senza forze. Salvato da una volontaria

Si tratta di un’estate da bollino nero per gli animali cilentani, dopo diverse segnalazioni correlate a maltrattamenti di cani e gatti (poi barbaramente uccisi) infatti, giunge un’altra brutta notizia, questa volta di abbandono.

Abbandono di animali, cucciuolo legato e senza forze

Un cucciolo misto beagle era rimasto legato in un luogo isolato per tre giorni ed era letteralmente senza forze, «in mezzo al nulla, dove non poteva procurarsi né acquacibo, con l’intento di farlo morire» dichiara la volontaria che lo ha recuperato a Vallo della Lucania.

Stando a quanto riportano le indiscrezioni, la donna si sta prendendo cura di lui per rimetterlo in forze. Il suo nome è Shamsi e pare che si sia abituato alle coccole della sua alvatrice, Marianna Leonardis, che ha lanciato un appello sulla sua pagina Facebook per chiunque voglia realare al cucciolo l’amore che merita.

Per ulteriori informazioni, è possibile consultare e, conseguentemente, chiamare il numero: 331-2120400 e adottare così il piccolo Shamsi.

TAG