Cronaca

Abusi edilizi nel Cilento: Parco acquisisce fabbricato a Marina di Camerota

La vicenda risale al 2018, quando i carabinieri della stazione di San Giovanni a Piro accertarono la realizzazione dello stabile abusivo

Il Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni ha acquisito, come previsto dal direttore Romano Gregorio, un fabbricato abusivo in località Monte a Marina di Camerota.

La vicenda risale al 2018, quando i carabinieri della stazione di San Giovanni a Piro accertarono la realizzazione dello stabile di 8,75 metri x 7,40 posizionato su un’area di circa 300 metri quadrati con una pista sterrata di larghezza di circa 4 metri per 48 metri di lunghezza.

Abusivismo edilizio a Camerota: Parco acquisisce area

Le opere erano state realizzate sul territorio del Parco Nazionale in assenza delle necessarie  autorizzazioni. Nel marzo 2018 era stato inviato l’ordine di ripristino e demolizione da parte dell’Ente che non è stato eseguito.

Di qui il nuovo ordine di abbattimento, non eseguito, cui nei giorni scorsi è arrivato il provvedimento del Parco che acquisisce parte dell’area interessata dagli abusi, ricadente in zona agricola, al proprio patrimonio.

Articoli correlati

Back to top button

Individuato Adblock




Per visualizzare il sito
Disattiva AdBlock

L'Occhio Network è un giornale gratuito e per coprire le spese di gestione la pubblicità è l'unica fonte di sostegno.
Se vuoi che L'Occhio Network continui ad essere fruibile gratuitamente non bloccare le pubblicità.
Grazie di supporto