Abusivi aggrediscono dipendenti di Salerno Mobilità: nasce l'allarme sicurezza

SALERNO. Al termine di recenti episodi di aggressioni verbali e fisiche, protratte da parcheggiatori abusivi ai danni dei dipendenti di Salerno Mobilità, si cercano soluzioni che garantiscano ai dipendenti di poter lavorare in tutta sicurezza. È questo lo spirito che nell’incontro tenutosi nella giornata di lunedì tra rappresentanti sindacali e vertici della municipalizzata, hanno visto il […]

SALERNO. Al termine di recenti episodi di aggressioni verbali e fisiche, protratte da parcheggiatori abusivi ai danni dei dipendenti di Salerno Mobilità, si cercano soluzioni che garantiscano ai dipendenti di poter lavorare in tutta sicurezza. È questo lo spirito che nell’incontro tenutosi nella giornata di lunedì tra rappresentanti sindacali e vertici della municipalizzata, hanno visto il segretario provinciale della Filt Cgil, Amedeo D’Alessio, il segretario provinciale Cisal Terziario, Giovanni Giudice e il rappresentante aziendale della Uiltrasporti Angelo Apicella far fronte comune per questo problema. Per quanto concerne la parte di Salerno Mobilità, vi erano l’amministratore unico Massimiliano Giordano, il direttore tecnico e di esercizio Alberto De Sio e il responsabile del settore “risorse umane” Attilio Ariano.

La richiesta dei sindacati è stata diretta ed unanime: urge mettere in atto delle azioni che garantiscano un maggiore controllo delle aree di parcheggio. Secondo i sindacati, una pattuglia della polizia municipale che si dedicasse esclusivamente al contrasto dell’abusivismo, sarebbe l’ideale per una rapida ed efficace risoluzione del problema. «la necessità – come si legge nella nota stampa diffusa nella giornata di ieri – di intraprendere specifiche azioni di contrasto al fenomeno dei parcheggiatori abusivi, dal momento che negli ultimi mesi si è avuto un progressivo intensificarsi della presenza di abusivi e questuanti nelle aree di competenza dell’azienda. In più di una occasione si sono avuti episodi di aggressione nei confronti di dipendenti che cercavano di allontanarli, a tutela degli utenti». L’amministratore Massimiliano Giordano, ha rassicurato tutto affermando che si impegnerà in prima persona al fine che venga convocata dal prefetto una seduta del Comitato per l’ordine pubblico.

(Fonte: La Città)

TAG