Cronaca

La cella del boss ‘Pierino Maradona’ era angusta: ricorso accolto dalla Cassazione

Accolto il ricorso sulle condizioni da detenuto di Pietro Desiderio. La Cassazione riconosce le irregolarità

La Cassazione ha accolto il ricorso presentato da Pietro Desiderio, ritenuto a capo di un clan egemone nella Valle dell’Irno. La Corte di Cassazione ha riconosciuto legittime le rimostranze di Pierino Maradona, originario di Pagani, relative alle condizioni del detenuto in carcere Salerno Vibo Valentia tra il 2016 ed il 2018.

Accolto dalla Cassazione il ricorso di Pietro Desiderio

Come riportato dal quotidiano La Città, la Cassazione ha riconosciuto le violazioni della legge relative alle condizioni del detenuto che punta ad una riparazione per “condizioni difformi dai parametri fissati per i detenuti dalla Corte Europea dei diritti dell’uomo”.

Il prossimo passo

Ora la palla passa nuovamente al Tribunale di Sorveglianza di Ancona secondo cui Desiderio era detenuto in condizioni corrette.

Articoli correlati

Back to top button

Individuato Adblock




Per visualizzare il sito
Disattiva AdBlock

L'Occhio Network è un giornale gratuito e per coprire le spese di gestione la pubblicità è l'unica fonte di sostegno.
Se vuoi che L'Occhio Network continui ad essere fruibile gratuitamente non bloccare le pubblicità.
Grazie di supporto