Cronaca

Era stato accusato di corruzione, assolto architetto salernitano

Era stato accusato di corruzione, assolto architetto salernitano


Tre anni fa era stato arrestato con le accuse di corruzione, turbata libertà degli incanti e turbata libertà del procedimento di scelta del contraente.

Ieri finalmente ha tirato un sospiro di sollievo e posto la parola fine ad un incubo l’architetto salernitano Nicola Manzo. Per lui, difeso dall’avvocato Luigi Gargiulo, è arrivata l’assoluzione con formula piena perchè il fatto non sussiste.

Ad emettere la sentenza è stato il Tribunale di Bari. L’architetto Nicola Manzo fu arrestato nell’ambito di una maxi inchiesta in Puglia che portò, tra gli altri, in carcere, anche l’allora sindaco di Gioia del Colle, Sergio Povia, all’ex vicesindaco Francesco Paolo Ventaglini e all’imprenditore gioiese Antonio Posa. Successivamente al professionista salernitano furono concessi i domiciliari.

La vicenda che portò all’arresto il professionista ruotava attorno al progetto per la costruzione degli alloggi popolari.


Fonte Le Cronache oggi in edicola

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button