Acerno, maxi assembramento al funerale: 32 persone denunciate

coronavirus-giro-capaccio-paestum-denunce

Acerno, 32 persone sono state denunciate dai carabinieri per un maxi assembramento al termine di un funerale. La folla si è radunata dinanzi la chiesa

Acerno, 32 persone sono state denunciate dai carabinieri per un maxi assembramento al termine di un funerale. La folla si è radunata dinanzi la chiesa Santa Maria degli Angeli al termine di un funerale violando i decreti per evitare il contagio dal coronavirus.

Maxi assembramento al funerale: scattano le denunce

L’episodio è accaduto il 9 maggio al termine del funerale di Andrea Giannattasio, un boscaiolo 58enne, deceduto il 4
maggio dopo un malore tra i boschi di Acerno e molto ben voluto in paese. In chiesa sarebbero state rispettate le norme vigenti
senza assembramenti ma poi al corteo funebre che si è incamminato verso il cimitero si sono accodate più di 150 persone e sono
intervenuti i carabinieri della stazione di Acerno e della compagnia di Battipaglia, agli ordini del maggiore Vitantonio Sisto.

Sostieni la nostra redazione.

Offrici un caffè

TAG