Cronaca

Taglio furtivo di alberi, uomo denunciato ad Acerno

Acerno, taglio di alberi incontrollato: denunciato il responsabile con l'accusa di reati di furto, danneggiamento e distruzione di habitat

Taglio furtivo di alberi ad Acerno dove i militari della locale Stazione Carabinieri Forestale nel corso di controlli mirati alla tutela del patrimonio boschivo e quindi tesi a verificare la corretta esecuzione delle operazioni di taglio bosco ed a reprimere i furti di legna, hanno ispezionato i boschi radicati nel comune di Acerno alla località denominata “Presa” nella quale vi sono estesi e pregevoli complessi boscati.

Acerno, taglio di alberi incontrollato: la scoperta

I militari, anche insospettiti dalla presenza in zona di soggetti noti per aver in passato commesso violazioni specifiche, hanno effettuato un accurato sopralluogo della zona ed hanno così scoperto che a monte di una strada sterrata comunale erano stati tagliati diversi alberi di specie carpino e cerro anche di notevoli dimensioni.

I tronchi, inoltre, erano già stati depezzati, ovvero ridotti in tronchetti da un metro circa e accatastati in un impluvio naturale pronti per essere recuperati in momenti successivi.

I controlli dei carabinieri

Alla luce di quanto constatato i militari hanno avviato un’accurata e minuziosa azione investigativa, anche con l’ausilio di sistemi di monitoraggio da remoto, e sono quindi riusciti ad individuare il soggetto autore dei tagli furtivi.

L’uomo è stato pertanto denunciato all’Autorità Giudiziaria per i reati di furto, danneggiamento e distruzione di habitat; la zona colpita dai tagli furtivi, infatti, è di pregio ambientale e naturalistico e rientra nel perimetro dell’area protetta “Parco Regionale dei Monti Picentini”.

Paolo Siotto

Giornalista pubblicista dal 2015, collabora per l'Occhio da giugno 2019 dopo diverse esperienze con testate locali tra cui il quotidiano Metropolis. Redattore per SalernitanaNews, nel tempo libero ama dedicarsi alla buona musica.

Articoli correlati

Back to top button