Mercato San Severino, dotazioni informatiche gratuite in favore dei diversamente abili

Adotta-pc-mercato-san-severino-studenti-disabili

Adotta un...PC a Mercato San Severino in favore degli studenti disabili. Iniziativa promossa dall’ associazione socio-culturale Il Sorriso

Adotta un…PC. È il nome dell’iniziativa promossa dall’ associazione socio-culturale Il Sorriso di Mercato S. Severino, iscritta all’Albo regionale del volontariato ed all’Albo regionale di protezione civile, patrocinata dal Comune con il sostegno dell’Assessore alle politiche sociali.

Adotta un…PC a Mercato San Severino

Questa mattina, nella Sala del Consiglio Comunale, Carmelo Cotini (presidente dell’associazione), con gli assessori delegati alle politiche sociali, Giuseppe Albano, ed alle politiche scolastiche, Vincenza Cavaliere, hanno consegnato materiale informatico per i bambini disabili alle dirigenti del secondo circolo didattico e della scuola media “San Tommaso d’Aquino”, in presenza delle mamme e del Garante Comunale dei diritti della persona disabile.

I ringraziamenti

“Ringrazio il presidente dell’associazione Carmelo Cotini, per la  disponibilità e l’impegno.” – dice Albano – “Abbiamo patrocinato un progetto molto importante, che ancora una volta mette al centro la disabilità. Dopo l’acquisto dei banchetti per disabili nelle scuole grazie alla stessa associazione  e ad un imprenditore locale, è stata fatta una raccolta fondi per l’acquisto di materiale informatico adatto ai bambini disabili che frequentano le scuole della nostra Città”.

Le parole del sindaco

“È un’iniziativa” – chiude il sindaco Antonio Somma“grazie alla quale sono stati coinvolti i cittadini, le associazioni impegnate nel territorio, gli operatori commerciali, per un contributo volontario, grazie al quale si acquista strumentazione informatica da donare alle scuole del territorio comunale, per studenti con disabilità. Un supporto concreto, per sostenere e dare forza al principio della piena integrazione scolastica, un punto di forza della scuola, che deve connotarsi quale comunità accogliente nella quale tutti gli alunni, a prescindere dalle loro sensibilità funzionali, possano realizzare esperienze di crescita individuale e sociale”.

FOTO DI REPERTORIO

TAG