Cronaca

Affluenti del Sarno “inquinati”: maxi denuncia presentata in Procura

Ci sono i cittadini, ma anche comitati e associazioni, come il Tribunale del Malato. Stavolta con un esposto, presentato in procura per chiedere interventi urgenti ed accertare i livelli di inquinamento dei torrenti Solofrana e Cavaiola. A riportarlo è Salernotoday. 

La denuncia

Nell’esposto vi è di tutto: dall’efficacia dei depuratori ai collettori, ai controlli, le mancanze e le responsabilità da perseguire. Nella denuncia si sottolinea anche la necessità di risanare i corsi d’acqua Cavaiola e Solofrana.

A tutte le autorità interessate viene chiesto di intervenire con l’adozione di tutti i provvedimenti necessari a tutelare la salute della popolazione che transita nei dintorni dei torrenti, il personale, i docenti e gli alunni degli edifici scolastici circostanti (esempio la zona via Pucci-Via Rea-via Cabrera ed altre).

L’esposto ricorda anche il ruolo del sindaco di Nocera, che per legge rappresenta la massima autorità sanitaria sul territorio e quindi deve emettere provvedimenti in una situazione che i numeri indicano drammatica.

L’esposto è stato sottoscritto dai legali rappresentanti delle seguenti associazioni: Cittadinanza Attiva, No Vasche No Inquinamento, Tribunale per i diritti del Malato,  Amdot, Pro Loco e Ada, Montagna Amica e Avo.

 

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button