Cronaca

Aggressione ad Eboli, calci e pugni in strada: “Gioventù che conosce ormai solo la violenza”

Borrelli: “Scene che si ripetono quotidianamente in diversi centri della nostra regione. Una gioventù che sembra conoscere ormai solo il linguaggio della violenza e della prevaricazione"

Aggressione all’esterno di un esercizio commerciale ad Eboli, due persone si scagliano contro un terzo a suon di calci e pugni in strada. A denunciare quanto accaduto è il consigliere regionale di Europa Verdi, Francesco Emilio Borrelli: “Scene che si ripetono quotidianamente in diversi centri della nostra regione. Una gioventù che sembra conoscere ormai solo il linguaggio della violenza e della prevaricazione”.

Aggressione ad Eboli, in due tirano calci e pugni contro un terzo ragazzo

In una delle strade della cittadina è avvenuto ancora un episodio spiacevole. Un gruppo di ragazzi stava discutendo per motivi banali quando, improvvisamente, in due aggrediscono a suon di calci e pugni un terzo ragazzo. Il tutto contornato da cellulari che riprendevano la scena. “Pochi i momenti di violenza”, secondo la denuncia di Borrelli.

La denuncia di Borrelli

“Ancora una volta i giovani sono protagonisti di una violenta rissa a colpi di pugni e calci. Accaduto in una delle strade di Eboli, all’esterno di un esercizio commerciale. Un gruppo di giovani sembrava discutere in modo pacato quando, all’improvviso, in due aggrediscono un terzo ragazzo riempiendolo di calci e pugni. Il tutto ripreso da un cellulare e dalle telecamere di sicurezza del negozio. Pochi momenti di una violenza inaudita”, ha commentato.

“Scene che si ripetono quotidianamente in diversi centri della nostra regione. Una gioventù che sembra conoscere ormai solo il linguaggio della violenza e della prevaricazione. Chiedo che si risalga all’identità dei protagonisti di questa vergognosa aggressione e che gli stessi siano puniti come meritano”, ha concluso.

Articoli correlati

Back to top button