Aggressione al Ruggi, smentita pista terroristica: “Straniero in regola con i permessi”

pronto-soccorso-ruggi

Aggressione all'ospedale di Salerno, straniero in regola con i permessi. Nessuno dei testimoni ascoltati avrebbe sentito "Allah akbar"

Dettagli sull’aggressione all’ospedale Ruggi di Salerno dove ieri, domenica 5 gennaio, un cingalese ha ferito due vigilanti intervenuti per calmarlo.

Aggressione all’ospedale Ruggi di Salerno

Come riporta Il Mattino nell’articolo a firma di Petronilla Carillo, quattro persone sono state sentite dagli agenti della sezione Volanti. Nessuna di queste però avrebbe confermato di aver sentito l’aggressore urlare “Allah akbar”. In questo momento infatti gli inquirenti starebbero escludendo la pista terroristica.

Aggressore regolare

Lo straniero inoltre risulterebbe in regola con i permessi di soggiorno. Di recente avrebbe lavorato come aiuto cuoco a Roma.

TAG