Cronaca

Agro Nocerino-Sarnese, Pmi Salerno: “Basta tartassare le imprese”

Dopo un incontro avuto tra i referenti dei vari Comuni dell’Agro Nocerino Sarnese di Pmi Salerno è stata resa nota la lamentela degli imprenditori e le soluzioni che il sindacato porterà avanti senza mezzi termini.

La richiesta è: invertire immediatamente il senso di marcia. Infatti oltre al periodo congiunturalmente sfavorevole le imprese sono abbandonate dallo Stato e dalle Amministrazioni Comunali che oramai da anni vedono gli imprenditori solo come mezzo per riempire le casse, oramai svoltate da cattive gestioni e poco senso pratico. Il sindacato Pmi Salerno oramai da anni combatte contro la non tutela delle imprese storiche o di nuova apertura serie e pulite e che contribuiscono a riempire le Casse Comunali , ricevendo praticamente in cambio nessun servizio.

Questa la nota ufficiale:

«Con oggi il sindacato Pmi Salerno , comunica a tutti gli organi di stampa dell’imminente collasso dell’Imprenditoria Seria dell’Agro Nocerino Sarnese, il tessuto economico storico che hanno portato l’intero comparto a livelli nazionali, europei ed in alcuni casi internazionali, tale serietà imprenditoriale sta scomparendo , abbandonati dalle istituzioni e che hanno concorrenza sleale che troppo spesso non viene controllata, bisogna riunirsi immediatamente in un tavolo in presenza di tutte le parti interessate, nessuna esclusa. I referenti chiedono che gli imprenditori seri siano tutelati dai concorrenti sleali che aprono società di comodo che durano non più di tre anni , portando un danno all’erario che va ad appesantire il costo da dividere tra le solite imprese storiche che combattono ogni giorno per non chiudere i cancelli definitivamente che comporterebbe il licenziamento di tantissime famiglie. Inoltre il Sindacato chiede di verificare e rimodulare il pagamento di alcune tasse e tributi locali come ad esempio quella dei rifiuti , dove alle imprese che devono per legge far confluire i rifiuti c.d. speciali in imprese private non vedendosi mai defalcare tale somma , richiesta che il Sindacato si propone di fare gratuitamente. Inoltre il Sindacato chiede che si preveda nella rimodulazione uno sgravio per le imprese storiche o di nuova apertura per agevolare gli imprenditori seri , casomai creando una agevolazione anche mediante una riduzione di tassazione per i locali commerciali siti da più di due anni , in questo modo e in altri che il Sindacato delucidera’ mediante una apposita conferenza stampa , in questo modo si inizia a ricostruire un tessuto economico che aiuterebbe tutte le parti compreso quelle dei Comuni. Concludono gli esponenti di Pmi Salerno ” bisogna passare ai fatti , molti Comuni la pensano come a noi, dobbiamo andare avanti e portare avanti questo progetto immediatamente, siamo fiduciosi».

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button