Agropoli, cane gettato dal terzo piano: parla il veterinario

moio-cane-gettato-finestra

Il cagnolino è morto per un trauma compatibile con una caduta da un altezza di rilevante. È quanto fa sapere il veterinario dell’ASL

Shock nel Cilento, una lite tra due donne conviventi sfocia in tragedia. Una delle due, al culmine dell’alterco, ha gettato il cane dell’altra dalla finestra dell’appartamento, uccidendolo.

Moio, cane gettato dalla finestra del terzo piano

La segnalazione dell’episodio è arrivata attraverso un post pubblicato dal gruppo Facebook “Amici a 4 zampe Agropoli”, che ha riportato l’immagine del cadavere del cagnolino.

Il piccolo giace in una riparo di fortuna, esanime, raccolto pietosamente dalle volontarie che si sono recate sul posto non appena ricevuta la segnalazione. Un episodio di violenza che non ha giustificazioni e che, ancora una volta, vede un cane vittima innocente della stupidità umana.

La testimonianza

Andrea Picariello, testimone della terribile uccisione del cagnolino, ha raccontato a Voce di Strada l’accaduto: “Ho assistito alla scena: il cagnolino, di appena un anno, è stato lanciato dal balcone dalla compagna di mia sorella. Una scena bruttissima e straziante. Ero lì quando il cagnolino è stato gettato dal balcone. Mia sorella è stata la prima a denunciare: abbiamo allertato immediatamente le forze dell’ordine e poi ci siamo recati in Comune anche io e la mia compagna. Non l’abbiamo vista, né sentita e non vogliamo assolutamente vederla”.

Parla il veterinario

Il cagnolino è morto per un trauma compatibile con una caduta da un altezza di rilevante. È quanto fa sapere il veterinario dell’ASL che ha effettuato un esame sul corpo del cane dopo il decesso al centro di un’indagine della polizia locale.

TAG