Cronaca

Agropoli, le fanno il tampone per iniziare la chemio ma è positiva al Covid

Agropoli, le fanno il tampone per iniziare il primo ciclo di chemioterapia, ma è positiva al coronavirus. La storia di Claudia Di Matteo

Agropoli, le fanno il tampone per iniziare il primo ciclo di chemioterapia, ma è positiva al coronavirus. La 48enne Claudia Di Matteo, non riesce a capire come sia avvenuto il contagio.

Positiva al Covid non può iniziare il ciclo di chemio

La donna due mesi fa è stata operata in una struttura privata dove ha effettuato le visite di controllo, l’ultima il 14 ottobre, per poi iniziare la chemioterapia al San Luca. Ora a causa del contagio, non potrà proseguire nell’immediato con le cure oncologiche.

L’annuncio su facebook

«Dal giorno 19, solo ora mi è stata comunicata la mia positività, ed i miei figli sono in attesa che venga effettuato il tampone. Chiedo scusa a tutti, ma non posso ricordare tutte le persone che ho incontrato. Ora sono in quarantena con i miei figli, ma penso sia giusto avvisare chiunque conosca me o i miei figli, e pensi di aver avuto contatto con noi». Così Claudia ieri mattina ha annunciato su Facebook la sua positività.

«Davvero – dice – non riesco a darmi una spiegazione, ho sempre rispettato le distanze e messo la mascherina. I mali non vengono mai da soli, è davvero un periodo nero».

«Mi avevano detto che dovevo iniziarla entro sessanta giorni, ora invece dovrò aspettare di non essere più positiva. Non è possibile che una persona venga contagiata da chi ha il dovere di guarirla. Questa è la dimostrazione che nemmeno negli ospedali e nei luoghi di cura si è sicuri, e la vera causa di questo problema è chi governa e non fa niente per scongiurare questi tipi di problemi. Mi dispiace per chi risulterà positivo a causa di mia madre o di me stesso».

Articoli correlati

Back to top button

Individuato Adblock




Per visualizzare il sito
Disattiva AdBlock

L'Occhio Network è un giornale gratuito e per coprire le spese di gestione la pubblicità è l'unica fonte di sostegno.
Se vuoi che L'Occhio Network continui ad essere fruibile gratuitamente non bloccare le pubblicità.
Grazie di supporto