Agropoli, gatto ferito da una pistola ad aria compressa: la denuncia

agropoli-gatto-ferito-pistola-aria-compressa

Shock ad Agropoli, dove un gatto è sta ferito in pieno centro da un colpo di pistola di aria compressa. Scatta la denuncia da parte di Ilaria Procida. Sparano a un gatto in centro: orrore ad Agropoli È a dir poco scioccante quanto accaduto ad Agropoli: qualcuno ha sparato a un gatto con una pistola […]

Shock ad Agropoli, dove un gatto è sta ferito in pieno centro da un colpo di pistola di aria compressa. Scatta la denuncia da parte di Ilaria Procida.

Sparano a un gatto in centro: orrore ad Agropoli

È a dir poco scioccante quanto accaduto ad Agropoli: qualcuno ha sparato a un gatto con una pistola ad aria compressa. L’animale è stato ferito, a quanto pare, in pieno centro, per la precisione in via Amendola.

A denunciare il vile gesto sui social network è stata Ilaria Procida, la quale si prendere cura di Ciccio (questo il nome del povero felino) da circa due anni. Ecco la sua nota pubblicata sul gruppo FacebookAmici 4 Zampe Agropoli“:

“Alcuni di voi, forse sanno che davanti casa ho un gatto, Ciccio, con lui, anche se non sono esperta di gatti, ho impiegato 5 mesi per farmi accettare, fino al punto che sono l’unica persona dalla quale lui si fa prendere, curare, coccolare.

La prima cosa che ho fatto quando si è fidato di me, circa due anni fa, è stata quella di prenderlo e castrarlo, affinché non potesse contagiarsi per le malattie feline e tantomeno ingravidare qualche gatta.
Purtroppo, non ho la possibilità di tenerlo in casa, poiché due dei miei cani, a malincuore, non amano i gatti, per cui, più che metterlo nel disimpegno per la notte o quando fa eccessivamente freddo durante il giorno, non posso fare.

Ciccio è un gatto che ovviamente, oltre a sfamare, viene anche curato e a cui metto la fiala antiparassitaria tutti i mesi.
Stamattina, al rientro dal lavoro, lui come sempre mi è venuto incontro, ed insieme siamo andati a casa, anche perché era l’ora della pappa e nel momento in cui si è girato sul fianco ho visto un buco sul lato destro dell’addome!

Di lì subito l’ho preso e messo nel trasportino, per attendere che il veterinario aprisse, mille ipotesi, forse un morso, forse un graffio, forse uno sparo… Ma chi avrebbe mai potuto sparargli in pieno centro, no sicuramente non è molto grave!… Invece, dal dottore, radiografia e purtroppo la conferma: IL GATTO È STATO SPARATO con una pistola ad aria compressa!

Ora fermo restando la gravità, gli avete sparato all’addome col chiaro intento di mirare agli organi! Mi chiedo, MA CHE M**** DI PERSONE SIETE????

Ciccio per adesso non è stato ancora operato, devo prima curarlo per l’infezione ma soprattutto mi auguro che possa vivere, poi se sarà fortunato, lo farò operare per la rimozione del proiettile!
Agropoli mi sta deludendo tanto, certa inciviltà mi spaventa, ma non per me, io so difendermi, ma per queste povere anime, che fastidio vi danno???

Comunque, ho già preso appuntamento per domani per sporgere denuncia verso ignoti, ma chiedo a chiunque abiti nei pressi di Via Amendola, zona centralissima, di farmi sapere, anche in forma anonima, chi può essere il responsabile, garantisco il vostro anonimato in questa brutta storia.”

 

TAG