Cronaca

Agropoli, imbarcazione a vela disalberata nello specchio d’acqua della Baia di Trentova: due diportisti salvati dalla Guardia Costiera

Imbarcazione a vela disalberata nello specchio d’acqua della Baia di Trentova ad Agropoli: due diportisti salvati dalla Guardia Costiera. I fatti sono avvenuti intorno alle 14:20 di questo pomeriggio, domenica 7 luglio. Lo riporta InfoCilento.

Agropoli, imbarcazione disalberata: due diportisti salvati

Questo pomeriggio, intorno alle 14:20, un intervento tempestivo della Guardia Costiera di Agropoli ha messo in salvo due diportisti in difficoltà a bordo di un’imbarcazione a vela. La segnalazione dell’emergenza è giunta tramite VHF, informando il Centro di Coordinamento Marittimo dell’imbarcazione disalberata nello specchio d’acqua antistante la località Baia di Trentova.

L’intervento della Guardia Costiera

La Guardia Costiera ha prontamente inviato la motovedetta SAR CP 2111, che ha raggiunto il punto di emergenza e verificato che i due diportisti a bordo erano in buone condizioni di salute. Successivamente, l’equipaggio della motovedetta ha fornito assistenza durante il recupero della vela dal mare e ha scortato l’imbarcazione fino al porto di Agropoli, garantendo un rientro sicuro per i diportisti.

A bordo della motovedetta era presente anche un operatore di primo soccorso della Croce Rossa, pronto ad affrontare eventuali emergenze mediche che potessero verificarsi durante l’operazione di soccorso.

La segnalazione

In merito all’intervento, l’Ufficio Circondariale Marittimo di Agropoli ha rilasciato una dichiarazione sottolineando l’importanza di una costante verifica delle condizioni di efficienza delle imbarcazioni e delle condizioni meteo-marine. “È fondamentale che tutti i diportisti controllino regolarmente il proprio mezzo e le previsioni meteorologiche per garantire la sicurezza in mare”, hanno evidenziato le autorità.

L’Operazione Mare Sicuro 2024

Questo intervento rientra nelle attività previste dal servizio SAR (Search and Rescue) del Corpo delle Capitanerie di Porto – Guardia Costiera, che garantisce la disponibilità di assetti navali specializzati per le operazioni di ricerca e soccorso 24 ore su 24. L’attività si inserisce nell’ambito dell’operazione Mare Sicuro 2024, un’iniziativa annuale che prevede un’intensificazione dei controlli per assicurare la sicurezza della navigazione e della balneazione durante la stagione estiva.

Alessia Benincasa

Alessia Benincasa, giornalista del network L'Occhio, è esperta in cronaca nera, politica e inchieste.

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio