Cronaca

Dramma ad Agropoli, morto annegato il 15enne Biagio Manganelli

Dramma nel pomeriggio di ieri al porto di Agropoli dove un 15enne è annegato. Il ragazzo, Biagio Manganelli, si trovava in barca  a vela insieme al padre.

Ragazzo muore annegato

Erano circa le 15 quando Biagio Manganelli e il papà Giuseppe avevano lasciato i pontili della Lega Navale con la loro imbarcazione a vela di circa sette metri, per fare un bagno. Erano usciti dal porto, si erano allontanati un po’ dalla costa; il mare era apparentemente calmo, ma una forte corrente trascinava verso il largo.

Il 15enne forse è stato colto di sorpresa e non è riuscito a nuotare verso l’imbarcazione. Nel vederlo in difficoltà il padre ha tentato di raggiungerlo. Il suo è stato un disperato tentativo di salvarlo, che purtroppo non è andato a buon fine. La barca, intanto, rimasta ingovernata, si è allontanata andando ad urtare contro gli scogli del molo di sottoflutto del porto di Agropoli. Proprio nel notare l’imbarcazione priva di controllo alcuni diportisti che stavano rientrando in porto hanno fatto scattare l’allarme. Sul posto è immediatamente intervenuta la guardia costiera di Agropoli, agli ordini del comandante, il tenente di vascello Giulio Cimmino e del luogotenente Nello Fiorito.

I soccorsi

Le motovedette hanno subito iniziato le ricerche, riuscendo prima ad individuare e mettere in salvo Giuseppe Manganelli e poi, dopo diversi minuti, ad intercettare il corpo del figlio, ormai privo di vita. Il cadavere è stato recuperato e portato sul molo del porto di Agropoli. Da qui trasferito presso l’obitorio dell’ospedale civile di Agropoli per l’esame esterno da parte del medico legale.

Articoli correlati

Back to top button