Al Sud più felici, Salerno è tra le città con meno casi di depressione – I DATI

suicidio

SALERNO. Stando a quanto riporta il quotidiano “AdnKronos”, più si va verso Sud e più si è felici, arrivando ad un tasso di depressione inferiore al nord di oltre la metà. Questo è quanto emerge dallo studio incrociato proveniente dalla Fondazione Brf sulle ricerche neuroscientifiche effettuate da ottobre del 2016 a marzo del 2017. La […]

SALERNO. Stando a quanto riporta il quotidiano “AdnKronos”, più si va verso Sud e più si è felici, arrivando ad un tasso di depressione inferiore al nord di oltre la metà. Questo è quanto emerge dallo studio incrociato proveniente dalla Fondazione Brf sulle ricerche neuroscientifiche effettuate da ottobre del 2016 a marzo del 2017. La psichiatra pisana, Donatella Marazziti e il sociologo della salute, Mario Campanella ha coinvolto ben 1800 persone, di cui: il 51% sono donne e il 48,3% sono uomini, tra i 18 e i 70 anni di Udine, Mantova, Piacenza, Perugia, Lucca Ancona, Campobasso, Salerno, Foggia, Siracusa, Cosenza e Cagliari.

La media legata alla depressione a livello clinico nelle diverse città della penisola è risultata al pari del 9,8%. Tuttavia, i dati che saltano di più all’occhio, sono le enormi differenze tra Nord e Sud: «Non è una sorpresa che le città del Sud abbiano un minore influsso depressivo, sia per la presenza del sole che per una cultura resiliente diversa – spiegano Marazziti e Campanella – I cittadini cosentini e sardi hanno anche riferito la presenza di un ambiente culturale e sociale orientato alla solidarietà». Nella classifica s’intravede: Udine in testa (14,3% di depressi), seguita da Mantova (14,1%), Piacenza (12,7%), Ancona (11,4%), Lucca (10,4%), Campobasso (10,2%), Perugia (9,4%), Salerno (8,7%), Siracusa (8,1%), Foggia (7,8%), Cagliari (7,2 %), Cosenza 6,7%.

TAG