Cronaca

Albanella, morto all’ospedale di Roccadaspide: nessuno reclama la salma

Morto all’ospedale di Roccadaspide ma nessuno reclama la salma: il Comune di Albanella si accolla le spese dei funerali di un uomo.

Nessuno chiede la restituzione della salma: il Comune di Albanella paga il funerale

Un uomo residente ad Albanella è morto il 20 settembre presso l’ospedale di Roccadaspide, ma da allora nessuna dei suoi parenti ha mai reclamato la salma.

Per questo motivo, come riporta “Voce di Strada”, il Comune di Albanella ha deciso di accollarsi le spese per il funerale di F.E. A quanto pare, l’uomo viveva da solo ed era ricoverato nel nosocomio di Roccadaspide da tempo. Di suo figlio non si hanno tracce, nonostante la residenza combaci allo stesso indirizzo del genitore defunto. Sembrerebbe che tra i due non ci fossero più rapporti.

Il Comune ha deciso di intervenire visto che dell’obitorio hanno segnalato la necessità di “ provvedere tempestivamente alla sepoltura in quanto la struttura non è in grado di mantenere a lungo il cadavere”. L’ente procederà alla esecuzione della sepoltura impiegando la somma di circa 2000 euro.

Pasquale De Prisco

Nato a Napoli il 16 maggio 1986 e residente a Pagani (Sa). Laurea triennale in Lettere presso Università degli Studi di Salerno. Laurea Magistrale in "Informazione, Editoria, Giornalismo" presso Università degli Studi Roma Tre. Ho collaborato con i quotidiani "Le Cronache" e "La Città". Ho lavorato per "MediaNews24", "Blasting News". Blogger del sito "La Puteca di Pakos".

Articoli correlati

Back to top button

Individuato Adblock




Per visualizzare il sito
Disattiva AdBlock

L'Occhio Network è un giornale gratuito e per coprire le spese di gestione la pubblicità è l'unica fonte di sostegno.
Se vuoi che L'Occhio Network continui ad essere fruibile gratuitamente non bloccare le pubblicità.
Grazie di supporto