Cronaca

Albanella, riti satanici nel cimitero. Pollo tagliato a metà e sedie disposte a cerchio

ALBANELLA. Sospetti riti satanici al cimitero di Albanella. A darne notizia il quotidiano La Città che ha raccolto la testimonianze di Bruno Agresti. Quest’ultimo, recandosi al cimitero di Albanella, avrebbe rinvenuto i resti di un pollo tagliato a metà con le ali bruciate. L’episodio si sarebbe verificato nella notte tra domenica e lunedì.

Sempre in quella notte, alcune sedie erano state disposte a cerchio in una cappella distante pochissimi metri dalla tomba della moglie di Agresti, Genoveffa. Ad incrementare i sospetti, la data di morte della signora Genoveffa: 25 dicembre 2015. Proprio il giorno di natale. Per ora restano ipotesi. Potrebbe trattarsi di atti vandalici. Intanto Bruno ha dichiarato di voler segnalare la questione direttamente al sindaco Josca, per sollecitare – magari – l’installazione di telecamere di videosorveglianza che, al momento, mancano.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button