Cronaca

Albanella, sbloccati 18 posti per profughi

ALBANELLA. Come riporta il portale “La Città”, il comune di Albanella aderisce al Sistema protezione richiedenti asilo e rifugiati. L’amministrazione Josca ha così deliberato l’adesione del Comune alla rete nazionale per l’accoglienza (Sprar) con un tetto massimo di 18 migranti suddivisi in più di sei nuclei familiari. L’Ente potrà, inoltre, avvalersi della clausola di salvaguardia, che esenta dall’attivazione di ulteriori forme di accoglienza, sia con riferimento a soggetti pubblici che privati.

È stato indetto dal Comune il bando per l’individuazione di partner privati. Fino a 28 marzo ci sarà tempo per parteciparvi: «È nostra intenzione – si evince dalle dichiarazioni di Josca – garantire un’accoglienza dei migranti diffusa e equilibrata, rispettosa delle comunità locali, proporzionata ai servizi sociali esistenti, per offrire una vera accoglienza alle persone bisognose e metterle al riparo da finalità speculative e da un’inevitabile isolamento sociale. Abbiamo deciso di aderire alla rete Sprar dopo che l’Anci ha concordato con il Ministero dell’Interno alcuni punti che prima mancavano tra questi un maggiore potere decisionale per sindaci».

Antonio Bassano

Giornalista pubblicista dal 2017, ma anche eterno appassionato di lotta, pittura, street photography e del mondo otaku. Cresciuto giornalisticamente grazie al quotidiano L'Occhio di Francesco Piccolo, Antonio Bassano ha un approccio alla professione letterario semplice e spontaneo, nonché orientato a mettere a nudo la notizia senza commistioni o forzature.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button