Senza categoria

Allarme criminalità a Scafati. L’appello dei pensionati della Cisl

SCAFATI. Allarme criminalità, soprattutto ai danni dei più deboli, solitamente anziani che vivono soli. Così, ad intervenire chiedendo maggiore sicurezza è stato il sindacato dei pensionati della Cisl di Salerno.

«Combattere contro la microcriminalità organizzata in una zona di frontiera come questa è compito difficile e i reati a Scafati continuano a destare preoccupazione», sono le parole di Giovanni Dell’Isola, segretario generale dei pensionati della Cisl provinciale.

«Sono in aumento furti in abitazione, raid nelle aziende e truffe agli anziani», ha spiegato Dell’Isola che ha segnalato le lamentele degli iscritti che raccontano di non sentirsi più tranquilli neanche di passeggiare per le vie della città.

Così la Cisl Fnp chiede che venga rafforzata la presenza e il numero di forze dell’ordine e a chiesto alla Prefettura, al Questore e alle altre istituzioni di farsi portavoce presso il Ministero dell’Interno e il Dipartimento di Pubblica Sicurezza per l’assegnazione di personale, oltre all’elevazione a Comando Compagnia della Tenenza dei Carabinieri di Scafati.

Del’Isola arriva a chiedere una vera e propria task-force tra la polizia municipale ed il resto delle forze dell’ordine.

«Occorre rafforzare la vigilanza per assicurare maggiore sicurezza e tranquillità ai cittadini ed agli anziani in particolare», conclude Dell’Isola: «È inutile negare che a Scafati nell’ultimo periodo questi episodi sono aumentati, ma i cittadini non possono essere ostaggio di un alcuni facinorosi che attentano la nostra comunità. L’intera classe politica locale deve decidere di mettere la faccia per ribadire contrarietà assoluta alla criminalità».

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button