Cronaca

Allarme ladri a Salerno per la banda della cassaforte

SALERNO.  A Salerno i cittadini vivono l’incubo della banda della cassaforte, la quale ha tentato un furto in un’abitazione riuscendo a portare via solo alcuni gioielli.

Banda della cassaforte in azione a Salerno: continua l’allarme ladri a Salerno

A Salerno scatta l’allarme ladri: i residenti stanno vivendo in questi giorni l’incubo della banda della cassaforte. La zona presa di mira dai malviventi è via Palestro, nella zona di Torrione. I ladri hanno messo a segno due colpi ma hanno visto sventare un loro piano per via del rientro anticipato dei padroni di casa.

Proprio in quest’ultimo caso, la banda si era arrampicata sui balconi presso un appartamento situato al civico 29, intenti a scassinare una cassaforte e portare via il bottino. Tuttavia, hanno dovuto darsi alla fuga quando i proprietari sono rientrati prendendoli di sorpresa. Nonostante la loro sfortunata avventura, sono comunque riusciti a rubare alcuni gioielli.

La famiglia si era resa conto che qualcosa non andava nel momento in cui hanno provato ad aprire la porta ingresso, bloccata misteriosamente dall’interno. Compresa la gravità della situazione, hanno allertato i carabinieri, costringendo così i ladri a scappare sempre attraverso il balcone. Sul posto, è stato necessario l’intervento anche dei vigili del fuoco, i quali hanno dovuto percorrere lo stesso tragitto dei ladri per sbloccare la porta e permettere ai padroni di casa di poter rientrare. Intanto si indaga su un gruppo di persone che non è nuovo a casi di furti ai danni di casseforti all’interno degli appartamenti della zona.

 

Pasquale De Prisco

Nato a Napoli il 16 maggio 1986 e residente a Pagani (Sa). Laurea triennale in Lettere presso Università degli Studi di Salerno. Laurea Magistrale in "Informazione, Editoria, Giornalismo" presso Università degli Studi Roma Tre. Ho collaborato con i quotidiani "Le Cronache" e "La Città". Ho lavorato per "MediaNews24", "Blasting News". Blogger del sito "La Puteca di Pakos".

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button