Cronaca

Altavilla Silentina, sversano rifiuti pericolosi e tossici all’aperto: denunciati

Due uomini sono stati denunciati dai carabinieri ad Altavilla Silentina: hanno sversato illecitamente rifiuti pericolosi e tossici in una discarica abusiva.

Due denunce per sversamento di rifiuti

Due uomini di Altavilla Silentina, P.D.P. e G.P. rispettivamente 42 e 47 anni, sono stati denunciati per smaltimento illecito, abbandono e deposito incontrollato di rifiuti speciali e realizzazione abusiva di una discarica non autorizzata.

Nel pomeriggio odierno i militari delle Stazioni Carabinieri di Altavilla Silentina e Borgo Carillia, nell’ambito di un servizio coordinato finalizzato alla prevenzione e repressione di reati ambientali, individuavano all’interno di un locale terreno agricolo i due uomini intenti, con camion e pala meccanica, a sversare un ingente quantitativo di materiale sul terreno.

È bastato poco per capire cosa stesse succedendo. Immediatamente sono scattati i controlli da parte dei Carabinieri che hanno accertato l’attività illecita in atto, ovvero lo sversamento di fanghi misti di lavorazione e residui vegetali derivanti da industria conserviera che i soggetti stavano letteralmente spalmando sul nudo terreno.

Giunti in rinforzo altri militari dal Comando Compagnia Carabinieri di Eboli, sono stati ultimati tutti gli accertamenti del caso e si è proceduto al sequestro dell’intera area di circa 3000mq ed i mezzi di lavoro utilizzati.
Seguiranno nei prossimi giorni verifiche specifiche con personale specializzato al fine di quantificare l’entità del danno ambientale realizzato e le successive opere di bonifica dell’area.

Pasquale De Prisco

Nato a Napoli il 16 maggio 1986 e residente a Pagani (Sa). Laurea triennale in Lettere presso Università degli Studi di Salerno. Laurea Magistrale in "Informazione, Editoria, Giornalismo" presso Università degli Studi Roma Tre. Ho collaborato con i quotidiani "Le Cronache" e "La Città". Ho lavorato per "MediaNews24", "Blasting News". Blogger del sito "La Puteca di Pakos".

Articoli correlati

Back to top button