Cronaca

Amalfi, rifiuti sotterrati in spiaggia: scoperta discarica abusiva

AMALFI. Ormai anche le oasi e i siti turistici di eccezione in Campania capitano sotto la scure dell’abbandono indiscriminato dei rifiuti. Circa venticinque quintali di rifiuti sepolti sotto sabbia e ciottoli.

È quanto scoperto nei giorni scorsi dalla Sezione Operativa Navale della Guardia di Finanza di Salerno sulla spiaggetta di Santa Croce, nel Comune di Amalfi.

Amalfi, rifiuti sotterrati in spiaggia: scoperta discarica abusiva

Come racconta Il Vescovado, una vera e propria discarica di rifiuti ingombranti di ogni genere: vecchi frigoriferi, cucine, lavastoviglie, lamiere, ringhiere in ferro, elettrodomestici vari. Perfino un grosso serbatoio.

Il rinvenimento dopo le forti mareggiate delle scorse settimane che hanno portato alla luce parte della discarica. A permettere l’estrazione del resto hanno provveduto i Militari che già da diverso tempo hanno attenzionato la spiaggetta per reati similari.

Lo scorso novembre, infatti, nei pressi della stessa località,a Duoglio, le Fiamme Gialle avevano sequestrato rifiuti per sette quintali.

Alla vigilia dell’inizio della stagione balneare l’arenile della graziosa cala risulta sotto sequestro.

Il concessionario dell’area del demanio marittimo, gestore dello stabilimento balneare della spiaggetta, dovrà provvedere alla bonifica dell’intera aerea a proprie spese.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button