Cronaca

Amalfi, messa in sicurezza della scuola di via Casamare: c’è il bando

Al via la procedura per affidare la progettazione della messa in sicurezza e dell’adeguamento sismico della scuola di via Casamare ad Amalfi, chiuso dal 2014 per carenze strutturali.  

Amalfi, messa in sicurezza della scuola via Casamare: il bando

Nell’intento di riconsegnare l’edificio quanto prima alla città, l’Amministrazione Comunale di Amalfi, guidata dal sindaco Daniele Milano, ha incaricato l’ufficio tecnico del comune di predisporre la pubblicazione del bando di gara relativo alla redazione del piano di fattibilità tecnica ed economica, alla progettazione definitiva ed esecutiva, alla relazione geologica e al coordinamento della sicurezza in fase di progettazione, per gli interventi di adeguamento sismico, ridistribuzione funzionale ed efficientamento energetico per la Scuola Media in Via Casamare. 

L’affidamento avverrà mediante procedura aperta telematica e con applicazione del criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa individuata sulla base del miglior rapporto qualità prezzo, nonché nel rispetto degli indirizzi forniti dagli “indirizzi generali sull’affidamento dei servizi attinenti all’architettura ed ingegneria” contenuti nelle linee guida del bando.

L’obiettivo

Tale obiettivo è stato reso possibile grazie a un cofinanziamento di 320mila euro del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, nell’ambito della linea di finanziamento “Progettazione di interventi di messa in sicurezza di edifici scolastici” ottenuto dall’Amministrazione, che ha altresì dovuto garantire una importante copertura a valere su fondi di bilancio comunale.

Il valore dell’appalto

Il valore lordo dell’appalto è di circa 500mila euro, con un importo a base d’asta di 394.337,05 euro e prevede una durata di 150 giorni naturali, successivi e continuativi, articolati per fasi e decorrenti dalla stipula del contratto o dal verbale di consegna del servizio conseguente l’aggiudicazione definitiva.

La gara

La gara sarà esperita telematicamente sulla piattaforma Net4market e la prima seduta pubblica avrà luogo il prossimo 30 settembre alle ore 10 presso la sede del Comune di Amalfi.


Articoli correlati

Back to top button