Senza categoria

Amalfi, uno schiaffo al “patrimonio dell’Umanità”

AMALFI. I finanzieri della Sezione Operativa Navale di Salerno hanno sequestrato una sala di 200 mq circa che veniva usata come sala di ristorazione, ma aveva solo i permessi di un solarium. Cambiato di funzionalità, questo spazio poteva ospitare fino a cento persone ed era utilizzabile tutto l’anno a discapito delle disposizioni in materia urbanistica e paesaggistica le cui violazioni saranno addebitate al legale rappresentante della Società. La zona in cui si situa questa nota struttura commerciale panoramica, realizzata come tensostruttura e priva di autorizzazione, è quella riconosciuta dall’Unesco come “patrimonio dell’Umanità”, nel Parco Regionale dei Monti Lattari.

Articoli correlati

Back to top button