Cilento, arriva l’ambulanza bariatrica ma manca una rianimativa

croce-azzurra-agropoli

Ambulanze in Cilento, arriva la bariatrica ma manca una rianimativa. Un gruppo di cittadini che sta valutando di presentare un esposto alla Procura

Ambulanze in Cilento, la polemica non si placa. Fa ancora discutere infatti la decisione dell’Asl Salerno di revocare il servizio del 118 alla Croce Azzurra. Decisione confermata anche dai giudici amministrativi.

Ambulanze in Cilento

Intanto l’azienda ha attivato per il territorio una nuova ambulanza per il trasporto bariatrico. I mezzi per il trasporto di obesi saranno messi a disposizione dalla Croce Bianca di Salerno e saranno dotati di una barella per il trasporto di persone fino a 300 kg, una barella bivalvia per lo spostamento dei pazienti fuori dall’ambulanza, ed un apposito telo rinforzato.

Il problema

L’emergenza riguarda però le ambulanze rianimative. La onlus capaccese disponeva di due mezzi per la rianimazione sul comprensorio cilentano: una a Licinella ed un’altra ad Agropoli. Fino ad ora soltanto una rianimativa è stata sostituita, con un’ambulanza della Croce Bianca, trasferita da Salerno all’ospedale di Agropoli. Per questo motivo alcuni cittadini stanno valutando di presentare un esposto alla Procura della Repubblica.

TAG