Cronaca

Cava de’ Tirreni, rimosse canne fumarie di amianto abbandonate

Recupero di amianto Cava de’ Tirreni. Recuperati, questa mattina giovedì 3 ottobre, le canne fumarie di cemento amianto abbandonate l’1 ottobre alla località Maddalena.

Amianto a Cava de’ Tirreni, l’intervento

Ben 420 chilogrammi di materiale che sono stati rimossi da una ditta specializzata. “Siamo intervenuti nel più breve tempo possibile – afferma l’Assessore all’Ambiente e manutenzione, Nunzio Senatore – ma ci rendiamo conto che combattere contro questi veri e propri delinquenti è una battaglia impari”.

I costi

“Intanto, il costo per il Comune e quindi per tutti noi è di oltre 2100 euro solo per questo intervento. Mi auguro che le persone perbene, di coscienza e che veramente amano la propria città, ci diano una mano ad individuare questi delinquenti che hanno chiaramente fatto un lavoro presso qualche immobile magari truffando lo stesso proprietario, che probabilmente ha pagato per lo smaltimento dell’amianto, non certo per farlo gettare in questo modo”.

Paolo Siotto

Giornalista pubblicista dal 2015, collabora per l'Occhio da giugno 2019 dopo diverse esperienze con testate locali tra cui il quotidiano Metropolis. Redattore per SalernitanaNews, nel tempo libero ama dedicarsi alla buona musica.

Articoli correlati

Back to top button