Cronaca

Angri, si era dato alla fuga dopo l’incidente: per la Procura non è omicidio

È stato scagionato dalle accuse di omicidio C.D.A. di Sant’Antonio Abate, il conducente che viaggiava nel senso opposto di marcia rispetto a quello del bikers Antonello Giordano, vittima dello schianto.

Vaporizzata l’accusa di omicidio

Stando a quanto riportano le indiscrezioni, dall’esito della Procura di Nocera Inferiore, non sono emersi elementi tali da configurare il più grave dei reati, dunque, per C.D.A. (assistito dal legale, Ciro Buononato) si è vaporizzata l’accusa del reato.

L’indente accadde in via della Resistenza presso il comune di Sant’Egidio del Monte Albino, Antonello Giordano – operaio di una ditta meccanica a Fosso Imperatore di Nocera Inferiore – stava percorrendo la strada nella notte del 15 agosto, attorno alle ore 2.45.

Attualmente è stato, dunque, archiviato l’omicidio stradale, rimane solo da accertare se l’indagato è stato responsabile di omissione di soccorso.

Antonio Bassano

Giornalista pubblicista dal 2017, ma anche eterno appassionato di lotta, pittura, street photography e del mondo otaku. Cresciuto giornalisticamente grazie al quotidiano L'Occhio di Francesco Piccolo, Antonio Bassano ha un approccio alla professione letterario semplice e spontaneo, nonché orientato a mettere a nudo la notizia senza commistioni o forzature.

Articoli correlati

Back to top button