Angri, pomodori conservati in cella frigo non funzionante

In un deposito di Angri venivano conservati 480 fusti di pomodori, da duecento chili ciascuno, in stato di alterazione. A breve si terrà il processo

In un deposito di Angri venivano conservati 480 fusti di pomodori, da duecento chili ciascuno, in stato di alterazione.

Pomodori conservati in cella frigo non funzionante

Centinaia di fusti di pomodori in cattivo stato di conservazione, stipati in una cella frigo non funzionante.

Il titolare avrebbe violato la legge sulla sicurezza e igiene dei prodotti alimentari. Sul posto sono intervenuti i carabinieri del Nas, titolari dell’attività, ed hanno scoperto addiritttura insetti, ruggine, tracce di sporco e muffe, invase da roditori.

Inoltre sono stati rinvenuti altri 312 fusti di doppio concentrato, sempre dal peso di duecento chili ciascuno, ed erano conservati in un’altra cella frigo a Scafati, per un totale di oltre 700 contenitori con cibo in cattivo stato di conservazione.

A breve si terrà il processo per il responsabile.

TAG