Cronaca

Angri, ruba in un market ma il giudice non convalida l’arresto

ANGRI. Era entrato in un supermarket di Angri che aveva la saracinesca aperta per metà, riuscendo a rubare quasi 2000 euro. Ma dopo l’arresto, il giudice lo ha liberato perché il ladro in questione, non era stato colto in flagranza di reato.

Ruba in un market ma il giudice non convalida l’arresto

I fatti risalgono al 28 luglio scorso, quando M.C. , approfittando dell’apertura parziale del minimarket “Gi & Sa. Srls” ad Angri, era entrato al suo interno per dirigersi poi presso il banco cassa. Lì aveva sottratto una cifra in contanti dal portafoglio della titolare, impegnata con un fornitore di merce.

Erano le 7 del mattino. Le indagini dei carabinieri di Angri, avvalendosi delle telecamere di sorveglianza, avevano poi condotto all’identificazione del ladro e al suo arresto, avvenuto meno di un’ora dopo i fatti.

Ma durante la direttissima in tribunale, il giudice Franco Russo Guarro lo ha liberato. Secondo una pronuncia della Cassazione, infatti, manca la flagranza del reato. Nel caso specifico, infatti, “l’inseguimento dell’indagato da parte della polizia giudiziaria è iniziato solo e per effetto della denuncia della parte offesa e non a seguito della diretta percezione dei fatti”.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button