Cronaca

Angri, trasferimenti nel comune di Angri: è polemica

ANGRI. La decisione di trasferire il personale nel settore servizi sociali, separando sport e cultura nel settore della pubblica amministrazione e assegnandoli agli affari generali, presa dell’amministrazione comunale di Angri, guidata dal sindaco Ferraioli, rischia di tramutarsi in un boomerang.

Ufficialmente, questa decisione, servirà a ottimizzare i servizi dell’ente, ma oltre a modificare la struttura organizzativa, la denominazione dei due settori e invertire sul piano logistico i dipendenti in servizio, contrasta con le scelte effettuate due anni fa per la nomina dei responsabili dell’ente.

Trasferimenti al comune di Angri: la polemica

Se non dovessero essere apportati correttivi, infatti, come riporta Il Mattino, verrebbe disattesa la graduatoria stilata a febbraio del 2016 in seguito all’avviso pubblico indetto dal Comune per il personale interno di categoria D.

In particolare, nella parte in cui si dovesse decidere di confermare a capo dei servizi sociali, Alfonso Toscano, che si è posizionato quinto in graduatoria, e di collocare alle sue dipendenze Anna Palumbo arrivata invece terza.

Modifiche, che nei giorni scorsi sono state al centro di un’aspra diatriba tra i gruppi consiliari Cosimo Ferraioli sindaco e Grande Angri, in pressing come già accaduto un anno fa per la gestione del personale.

 

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio