Cronaca

Approvata la realizzazione di due parchi gioco ad Angri

ANGRI. Sono stati deliberati ed approvati dalla giunta comunale di Angri la realizzazione di due parchi gioco. Un primo parco gioco verrà realizzato nel centro cittadino, nella villa comunale, l’altro parco gioco sarà realizzato nel quartiere Satriano, nella villa Niglio. Entrambi erano stati richiesti dai consiglieri comunali Domenico D’Auria e Giuseppe Galasso.
Il consigliere D’Auria ha dichiarato: “Questi due parchi gioco si aggiungono a quello già funzionante in località Parco Amore e a quelli in fase di costruzione in viale Europa, presso il II Circolo didattico. Con la realizzazione di queste opere teniamo fede all’impegno preso in campagna elettorale con i nostri elettori, ma soprattutto con i bambini angresi, ai quali avevamo promesso la costruzione di spazi ludici in cui potessero giocare, divertirsi e trascorrere il tempo libero insieme alle proprie famiglie. Tengo a precisare, ancora una volta, che se fosse stato per alcuni consiglieri di opposizione queste strutture oggi non sarebbero divenute realtà, avendo essi votato contro, per partito preso”.
Aggiunge poi il consigliere Galasso: “E’ uno dei provvedimenti di cui vado fiero. Tra i miei sostenitori ci sono anche i miei figli, che da sempre mi hanno chiesto di prestare voce e attenzione alle esigenze dei più piccoli. Io sono stato tra quei papà che hanno dovuto accompagnare i propri figli nei paesi limitrofi per trovare spazi ludici all’aperto e gratuiti. Ho sollecitato perciò l’Amministrazione affinché il parco giochi, a partire da quello centralissimo posto in Villa Comunale, consentisse alle famiglie, e quindi ai loro bambini, di giocare gratuitamente e credo che questo sia un segno di attenzione e di speranza per tutti.  Poter avere nel proprio paese spazi dedicati ai più piccoli è il segno di una città che vuole essere anche a misura di bambino. Ringrazio gli uffici comunali che stanno lavorando alla realizzazione del provvedimento. So bene che non è stato facile avere tutte le autorizzazioni, infatti per il parco in Villa Comunale abbiamo dovuto attendere il placet della Sovraintendenza ai Beni Culturali. Sono perciò orgoglioso di aver contribuito a dare una risposta ai bambini angresi, la nostra speranza, il nostro futuro”.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button