Cronaca

Armi, munizioni e droga trovate in casa: condannati 3 fratelli di Cava de’ Tirreni

Condanna per Mauro, Carmine e Cristian Santoriello

La decisione del gup del tribunale di Nocera Inferiore è arrivata dopo il rito abbreviato, che ha emesso la condanna per tre fratelli di Cava de’ Tirreni, Mauro, Carmine e Cristian Santoriello.

I tre, nascondevano in casa droga, una serie di armi, con relative munizioni, e una serra, ubicata in un terreno adiacente all’abitazione, dove era stata allestita una coltivazione di marijuana.

Nascondevano armi e droga in casa: condanna per i 3 fratelli Santoriello di Cava de’ Tirreni

Mauro Santoriello 4 anni e 2 mesi di reclusione, 3 anni e 2 mesi per Carmine Santoriello e 2 anni e 8 mesi per Cristian Santoriello: sono queste le pene inflitte ai tre fratelli di Cava de’ Tirreni dopo che, una perquisizione della Polizia, insospettita dal “movimento” che si verificava nei pressi della loro abitazione, aveva portato alla luce un vero arsenale di armi, e una serra per la coltivazione di cannabis.

La perquisizione

Nel corso della perquisizione domiciliare, la Polizia aveva ritrovato 4 bossoli di una calibro 44 magnum, 135 cartucce per un fucile calibro 12, pallini e altri proiettili di diverso calibro, 89 inneschi per cartucce da fucile e una carabina ad aria compressa, un fucile calibro 12, 2 cartucciere e 95 cartucce per fucile calibro 12. Rinvenuta anche una scatola con 7.854 euro.

La serra

In un terreno adiacente all’abitazione, era stata ritrovata, infine, una serra artigianale di 60 metri, al cui interno erano presenti 20 piante di marijuana alte circa un metro e mezzo, 30 dell’altezza di 50 centimetri e 10 germogli che attendevano la fioritura.

Agente ferito

Uno degli agenti, rimase ferito durante l’operazione, a causa del morso di un cane di grossa taglia, che i 3 avevano evidentemente posto a guardia del loro “tesoro”.

 

Articoli correlati

Back to top button