Cronaca

Baby pusher coltiva marijuana in casa: arrestato 17enne a Cava de’ Tirreni

Arrestato spacciatore minorenne a Cava de' Tirreni. Produceva marijuana in casa per poi venderla agli assuntori

Un giovane spacciatore è stato arrestato Cava de’ Tirreni. Gli agenti della Polizia di Stato del Commissariato di Pubblica Sicurezza nella serata del 24 novembre hanno tratto in arresto un giovane cavese B.A. di 17 anni, resosi responsabile del reato di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti.

Cava de’ Tirreni, arrestato spacciatore minorenne

I poliziotti, in seguito ad attività info-investigativa sul territorio di Cava de’ Tirreni, hanno trovato in un garage dove si era registrato nei giorni precedenti un sospetto passeggio di giovani. Dopo un attento servizio di appostamento, gli agenti hanno notato nel corso della serata giungere un’autovettura nei pressi del suddetto garage con a bordo quattro ragazzi.

Immediatamente gli operatori hanno bloccato l’auto e hanno controllato gli occupanti ed il giovane già sul posto con cui si stavano intrattenendo.

La scoperta

I ragazzi non hanno saputo fornire motivazioni della loro presenza in quel luogo ed i poliziotti, insospettiti in particolare dal comportamento di B.A., lo hanno perquisito, trovando sostanza stupefacente, rivelatasi alle analisi della Polizia Scientifica del tipo marijuana, in parte in dosi preconfezionate ed in forma di sigaretta artigianale, nonché tre piante della medesima sostanza, oltre a strumenti per il confezionamento delle dosi e materiali per la coltivazione delle piante (ampolle di vetro, coltelli, una lampada alogena e un flacone di fertilizzante).

Il provvedimento

Pertanto, dopo le formalità di rito, gli agenti lo hanno arrestato per i reati descritti e lo hanno condotto su disposizione della Procura della Repubblica presso il Tribunale per i Minorenni di Salerno presso il Centro di Prima Accoglienza del suddetto Ufficio Giudiziario a disposizione della competente Autorità Giudiziaria per la successiva udienza di convalida. All’indagato ed ai giovani presenti sul posto veniva elevato anche il verbale di sanzione amministrativa per la violazione delle misure di contenimento del contagio del virus Covid-19.

Paolo Siotto

Giornalista pubblicista dal 2015, collabora per l'Occhio da giugno 2019 dopo diverse esperienze con testate locali tra cui il quotidiano Metropolis. Redattore per SalernitanaNews, nel tempo libero ama dedicarsi alla buona musica.

Articoli correlati

Back to top button

Individuato Adblock




Per visualizzare il sito
Disattiva AdBlock

L'Occhio Network è un giornale gratuito e per coprire le spese di gestione la pubblicità è l'unica fonte di sostegno.
Se vuoi che L'Occhio Network continui ad essere fruibile gratuitamente non bloccare le pubblicità.
Grazie di supporto