Cronaca

Fugge dal posto di blocco e prova a investire un carabiniere, folle inseguimento a Salerno: arrestato un 21enne

Salerno, folle inseguimento sul lungomare: 21enne in arresto. Ha provato anche ad investire uno dei carabinieri

Un arresto dopo un inseguimento Salerno. Durante un posto di controllo su Lungomare Marconi, i Carabinieri hanno intimato l’alt ad una Fiat 500 che procedeva a forte velocità. L’auto ha fatto cenno di fermarsi, per poi accelerare velocemente verso uno dei militari che è riuscito con un balzo ad evitare di essere investito. I Carabinieri si sono subito posti all’inseguimento con due vetture, riuscendo a bloccare l’auto fuggitiva con una manovra a tenaglia su Via Leucosia. Finisce ai domiciliari il 21enne Anthony Esposito.

Salerno, giovane in arresto dopo un inseguimento sul Lungomare Marconi

Il conducente è sceso dall’auto fingendo di volersi fermare, per poi strattonare uno dei Carabinieri e quindi fuggire a piedi di corsa, lanciando un oggetto a terra. Il passeggero invece si fermava nell’auto in maniera collaborativa. Inseguito nuovamente il fuggiasco veniva bloccato nelle vicinanze del Comando Provinciale, con molta fatica poiché continuava a dimenarsi e a scalciare verso i Carabinieri, tanto da richiedere l’ammanettamento.

È stato successivamente rinvenuto l’oggetto lanciato, un coltello a serramanico. Il soggetto si è presentato inoltre con un forte alito vinoso, motivo per cui gli è stato richiesto di sottoporsi ad alcoltest, che ha rifiutato. I due militari che lo hanno bloccato sono ricorsi a cure mediche con prognosi di 10 giorni ciascuno per contusioni ed escoriazioni varie. È richiesto intervento 118 anche per E.A. riscontrato in stato di agitazione, ma questi ha rifiutato il successivo trasporto in ospedale per altri accertamenti.

Convalidato l’arresto

E.A. è stato pertanto arrestato per violenza, resistenza e lesioni a Pubblico Ufficiale, associato al proprio domicilio. È anche denunciato per porto abusivo di coltello e per rifiuto di sottoporsi ad accertamento alcolimetrico. Gli sono state infine comminate sanzioni per guida con patente sospesa, mancato utilizzo dei DPI e violazione del coprifuoco.  L’arresto è stato convalidato poiché ha ammesso tutto.

Paolo Siotto

Giornalista pubblicista dal 2015, collabora per l'Occhio da giugno 2019 dopo diverse esperienze con testate locali tra cui il quotidiano Metropolis. Redattore per SalernitanaNews, nel tempo libero ama dedicarsi alla buona musica.

Articoli correlati

Back to top button