Arrivano in Cilento le due dogtoilets: no alle deiezioni canine per strada

SAN GIOVANNI A PIRO. Il comune di San Giovanni a Piro fa un altro passo in avanti a tutela dell’ambiente. Lo spirito dell’educazione civica nel comune cilentano, vuole educare i proprietari di cani a raccogliere le deiezioni dell’amico a quattro zampe. Il progetto Un altro passo in avanti a tutela dell’ambiente e nell’educazione al senso […]

SAN GIOVANNI A PIRO. Il comune di San Giovanni a Piro fa un altro passo in avanti a tutela dell’ambiente.

Lo spirito dell’educazione civica nel comune cilentano, vuole educare i proprietari di cani a raccogliere le deiezioni dell’amico a quattro zampe.



Il progetto

Un altro passo in avanti a tutela dell’ambiente e nell’educazione al senso civico, attraverso il progetto denominato «Città più vivibile e pulita» curato dall’assessore Maria Sorrentino. Uno degli obiettivi è di educare i proprietari di cani a raccogliere le deiezioni dell’amico a quattro zampe per evitare di trovarle lungo le strade o nelle aiuole.

Per riuscire nell’impresa l’amministrazione del sindaco Ferdinando Palazzo ha pensato di installare due dogtoilets rispettivamente a San Giovanni a Piro e nelle frazioni Bosco e Scario. Le prime sono state da pochi giorni collocate nella cittadina scariota, affolata in questo periodo di turisti italiani e stranieri. Una è stata posizionata sul lungomare Marconi ed un’altra in via Tragara.

Ogni dogtoilet dispone di un contenitore per i sacchetti ed un altro per le deiezioni. Ora si spera che i proprietari dei cani, soprattutto quelli abituati a lasciare per strada le deiezioni del proprio animale, notino le speciali toilettes e ne facciano usano. Per il momento è la prima iniziativa del genere che viene attuata nel basso salernitano.

TAG