Cronaca

Tragedia ad Ascea, malore fatale in spiaggia per una 70enne: inutili i soccorsi

La vittima di 70 anni era di Pompei

Tragedia avvenuta questa mattina, domenica 10 luglio 2022, ad Ascea: un’anziana di 70 anni è stata colta da un malore fatale in spiaggia. Sono stati vani i soccorsi del 118 arrivati sul lido. Sul posto anche i Carabinieri. La vittima era di Pompei.

Ascea, anziana colta da un malore in spiaggia

Dramma questa mattina dove una donna, la 70enne Rosa Serverino, originaria di Pompei, è stata stroncata da un malore improvviso che non gli ha lasciato scampo. Una giornata di mare è diventata una tragedia. La donna si era recata in un lido per passare una giornata in spiaggia, in totale relax, quando si è accasciata davanti agli occhi dei bagnanti presenti. È scattato immediatamente l’allarme e sul posto sono intervenuti i soccorsi del 118 che non hanno potuto far altro che costatarne il decesso, dopo una prima manovra di rianimazione. Sul posto anche i carabinieri che indagheranno sul caso.

La donna sarebbe stata stroncata da un arresto cardiaco, davanti gli occhi del marito, che stava insieme a lei in uno stabilimento balneare.

Salerno, donna trovata morta in casa: un’altra ferita

Giallo a Salerno dove nella mattinata di oggi, domenica 10 luglio, i poliziotti sono intervenuti in un appartamento situato in via San Leonardo dopo aver ricevuto la chiamata da parte di una donna che non riusciva a mettersi in contatto con le due zie anziane. I militari dell’arma sono entrati nell’appartamento dove hanno rinvenuto delle tracce ematiche. Una delle due, una donna di 91 anni, è stata trovata morta. Ancora da chiarire le dinamiche dell’accaduto e le cause del decesso.

I poliziotti quando sono entrati all’interno dell’abitazione delle due donne, hanno trovato l’appartamento soqquadro e tracce ematiche sul pavimento. Stando a quanto ricostruito finora, una delle due donne è stata trovata priva di vita, l’altra ferita. La vittima è una donna di 91 anni, mentre l’altra ha  87 anni.

Le indagini

Le forze dell’ordine hanno avviato le indagini per ricostruire le esatte dinamiche della vicenda cercando testimonianze da parte dei vicini. In corso gli accertamenti sul caso e non si esclude nessuna pista. Al momento l’ipotesi più accreditata è un tentativo di rapina fino nel sangue.

Articoli correlati

Back to top button