Cronaca

Velia, bufera sul resort in riva al mare nel Cilento: “È un mostro di cemento”

I senatori Ruotolo e De Petris annunciano una interrogazione parlamentare ai ministri Franceschini e Cingolani

Bufera sul resort Velia in riva al mare ad Ascea nel cuore del Cilento: “È un mostro di cemento”, è quanto dichiarano i senatori Loredana De Petris e Sandro Ruotolo e annunciano un’interrogazione parlamentare ai ministri Franceschini e Cingolani.

Ascea, bufera sul resort Velia

Aderiamo e condividiamo l’appello lanciato contro lo scempio che si sta consumando nel Cilento“, come riporta Salerno Today, è questo quello che scrivono i senatori Loredana De Petris e Sandro Ruotolo, che annunciano un’interrogazione parlamentare ai ministri Franceschini e Cingolani sulla trasformazione di un complesso religioso in un resort da 149 camere “all’ombra della Torre di Velia”.

La dichiarazione

“La fitta schiera di pini marittimi sono stati abbattuti e adesso il mostro di cemento rappresenta in modo evidente un vero oltraggio alla bellezza e all’equilibrio di quei luoghi che ricadono anche in un’area vincolata dal Parco Nazionale del Cilento, Diano e Alburni e in una zona dichiarata a rischio erosione”.

L’incontro

Per questo motivo i ministri richiedono di verificare cosa è potuto accadere nel Comune. “Li inviteremo a verificare come è potuto accadere che il Comune, la Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio di Salerno su richiesta della diocesi di Vallo della Lucania abbiano concesso tutte le autorizzazioni. Chiederemo ai responsabili dei dicasteri il rispetto della Legge Velia nella quale vieta la realizzazione di opere edilizie e di apportare modifiche al territorio per assicurare il decoro al parco archeologico”.

Articoli correlati

Back to top button