Asl di Salerno nega le cure a un 17enne affetto da distrofia muscolare

Asl-Salerno-sede

Sarà il Tribunale di Nocera Inferiore a decidere se la Asl di Salerno dovrà autorizzare la prosecuzione delle cure per un 17 enne affetto da distrofia muscolare

Sarà il Tribunale di Nocera Inferiore a decidere se la Asl di Salerno dovrà autorizzare oppure no la prosecuzione delle cure per un  17 enne affetto da una grave forma di distrofia muscolare.

Giovane affetto la distrofia muscolare, l’Asl nega le cure

I genitori – tramite l’avvocato Domenico Vuolo – ieri hanno depositato un ricorso che è stato discusso oggi, la cui decisione è attesa per domani. Il problema è lo sforamento dei tetti di spesa della Asl. Il giovane paziente, costretto su una carrozzina, aveva da poco iniziato una terapia pentasettimanale che prevede il monitoraggio continuo della capacità vitale polmonare e della funzionalità cardiopolmonare. La cura in poco tempo aveva già dato dei risultati, migliorando la respirazione del giovane. La terapia è stata però interrotta e – secondo la famiglia – il rischio è di perdere quanto acquisito in poche settimane.

La diffida all’Asl

Il 17 Ottobre il legale ha presentato una diffida alla Asl, chiedendo di riammettere entro 24 ore il paziente alle cure. Ieri, il ricorso per chiedere al giudice di ordinare al responsabile riabilitazione del Distretto 60-Asl Salerno il rilascio dell’autorizzazione alla prosecuzione della terapia.

TAG