Salerno, assembramento all’ospedale: “De Luca e Napoli vanno messi in quarantena”

assembramento-salerno-de-luca-ospedale-ruggi

Assembramento a Salerno in presenza di De Luca, denuncia social e politica nei confronti del governatore della Regione Campania

Assembramento a Salerno in presenza del governatore campano De Luca. È la denuncia che arriva da più parti sui social ma non solo. Anche alcuni rappresentanti del mondo politico segnalano quanto accaduto questa mattina in occasione dell’inaugurazione dell’ospedale modulare Covid-19 al Ruggi di Salerno.

Assembramento a Salerno in presenza di De Luca, la denuncia di Dante Santoro

Il Consigliere Comunale e Provinciale Dante Santoro lancia una provocazione, che in realtà sembra essere anche una richiesta alle autorità preposte: “Se leggi, decreti e ordinanze valessero per tutti… sindaco e governatore dovrebbero essere posti in quarantena per assembramenti dopo le evitabili sceneggiate napoletane di stamattina. Approfondiamo e ci appelliamo alle autorità competenti”.

La rabbia di Fratelli d’Italia

È dello stesso avviso Michele Schiano di Visconti, consigliere regionale di Fratelli d’Itali: “De Luca rompe le scatole a tutti ma non dà il buon esempio. L’assembramento davanti all’ospedale di Salerno,  Ruggi D’Aragona, con il governatore attorniato da decine di persone va sanzionato. Metteremo De Luca in quarantena o attenderemo un verbale dal Sindaco di Salerno, che era presente. Adesso basta”.


assembramento-salerno-de-luca-ospedale-ruggi


Tutte le notizie sul coronavirus

Il sito del Ministero della Salute

Sostieni la nostra redazione.

Offrici un caffè

TAG