Cronaca

Associazione nazionale forense lancia allarme mancanza giudici

Associazione nazionale forense lancia allarme mancanza giudici.


NOCERA INFERIORE.  Nove giudici vanno via dal Tribunale di Nocera Inferiore: la gestione degli uffici giudiziari diventa un grave problema per avvocati e cittadini.

Nessuno sembra voler ricoprire i posti lasciati vacanti dai giudici che hanno preferito altre sedi rispetto a quella di via Falcone, che già viveva in una situazione di assoluto disagio per problemi di organico.

“I giudici presenti sono già oberati di lavoro e c’è la preoccupazione di un ulteriore insopportabile dilatarsi dei tempi di risposta della giustizia alle richieste del territorio”- così il Segretario della sede nocerina dell’associazione Nazionale Forense, Vincenzo Sirica si pronuncia sulla questione.

“Non bisogna dimenticare la cronica carenza anche del personale di cancelleria, ancora più acuta negli uffici del Giudice di Pace e degli Ufficiali Giudiziari, che da tempo non riescono a prestare il loro importante servizio durante le udienze penali.

Il circondario del tribunale di Nocera, tra l’altro, è stato recentemente ampliato ed oggi include Cava de’ Tirreni e la Valle dell’Irno, con il conseguente aumento delle criticità.

L’Associazione Nazionale Forense, per tutelare il lavoro di tutti i colleghi ma soprattutto i cittadini, ha deciso di lanciare un appello alle amministrazioni comunali interessate affinché si facciamo da portavoce presso il Ministero di Grazia e Giustizia per far si che la situazione del Tribunale di Nocera Inferiore possa essere presa in considerazione ed in parte risolta.

“È giusto che quanti vengono votati per amministrare e rappresentare il nostro territorio si facciano carico concretamente del problema perché una giustizia lenta ed inefficiente è in realtà una giustizia assente. Questo è inaccettabile in un Paese che va fiero di essere membro del G7″ – ha aggiunto Sirica.

Fino ad ora nessuno si è realmente interessato al problema e le condizioni del Tribunale di Nocera Inferiore rischiano di degenerare nei prossimi mesi, per questo l’associazione nazionale Forense non mollerà la presa e farà di tutto pur di tutelare cittadini e professionisti.


 

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button