Cronaca

Assunzione della figlia dell’ex sindaco Santomauro: la giunta Di Giorgio dovrà risarcire il Comune

MONTECORVINO PUGLIANO. Avevano stabilizzato due dipendenti, l’ex giunta Di Giorgio dovrà ora risarcire il Comune di Montecorvino Pugliano. La decisione è della Corte dei Conti, che ha contestato il procedimento di stabilizzazione a favore dei dipendenti Maria Santomauro (figlia dell’ex sindaco di Battipaglia, Giovanni Santomauro) e Domenico Langherano. Inizialmente il danno ipotizzato dalla Procura della Corte dei Conti era di 314mila euro, dimezzato a 156mila euro circa, in sede di sentenza di primo grado, per effetto di sopraggiunte prescrizioni.

Le condanne sono state così divise: l’ex sindaco – oggi consigliere comunale e consigliere provinciale – dovrà pagare la somma di 9.241 euro. Così come la sua ex vicesindaco Rosetta Sproviero, la pasionaria anti discarica. Stessa somma ancora per Alessandro Daidone, Costabile Montone e Carmine Palo, tutti ex assessori.

Dovrà invece risarcire il Comune di Montecorvino con 53.908 euro, Luisa Gallo nella sia qualità di segretario comunale di allora; 35mila euro circa Maria Santomauro e 23.441 euro Monica Siani, in qualità di firmatarie dei pareri di regolarità tecnica apposti sulle due delibere di giunta del giugno 2009 finite sotto la lente d’ingrandimento della Corte dei Conti.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button